Seguimi su:

mercoledì 13 maggio 2015

Storie di Latte e antichi ricordi.


Quando si va in campagna si ritorna sempre un po' bambini.


Oggetti lasciati in un angolo, abbandonati da tempo, impolverati, fanno tornare alla mente momenti di vita oramai passati.


Questo, è accaduto la scorsa settimana, mentre mettevo a posto, dopo averla pulita, la vecchia stalla.



Lui, era abbandonato, polveroso e arrugginito, dietro ad un mobile oramai marcio.
Non ho perso nemmeno un minuto.

Preso e messo nella vecchia vasca di marmo, nella piazzetta davanti a casa, insaponato e lavato a fondo.


Dopo averlo asciugato per bene, ho cosparso d'olio il coperchio perchè il meccanismo di chiusura si potesse rimettere in moto.


Così, questo antico bidone, di zinco, per il latte, è stato caricato in macchina e dopo un viaggio di una quarantina di minuti, è arrivato a casa!

Ha trovato posto nell'ingresso, vicino ad un mobile bianco ultra-moderno. Conterrà le ortensie del giardino che farò seccare a fine estate.



Che ne dite? 

Ho deciso di non dipingerlo, insomma lo lascerò così, come è nato...
Perchè racconti storie di una vita in campagna che non c'è più...

1 commento:

  1. bel racconto e sono d'accordo con te , alcuni oggetti vanno restaurati e mantenuti come sono e possibilmente spiegati alle nuove generazioni che probabilmente non hanno visto o non sanno nulla della vita contadina ormai sparita. Io c'ero per cui se trovo qualche cosa che mi ricorda l'infanzia la conservo gelosamente.

    RispondiElimina