Seguimi su

giovedì 18 giugno 2015

Battesimo e bon ton.


Buona sera cari!
Vorrei questa sera parlare con voi del battesimo, più precisamente del bon ton del battesimo!


Oramai, anche per i cattolici più ferventi, il battesimo oltre ad essere vestibolo d'ingresso alla vita nello spirito "vitae spiritualis ianua" quindi porta che apre l'accesso agli altri sacramenti, è soprattutto, l'entrata in società del piccolo.

Anche chi non fa battezzare il proprio erede con rito cristiano, sceglie la festa di presentazione!

Quindi, iniziamo parlando di invitati. Anzi, per prima cosa, parleremo di madrina e padrino.
Figure molto importanti perché tenuti ad impegnarsi attivamente nell'interesse del bambino.
Non è assolutamente necessario che la scelta ricada su consanguinei, importante è che siano certi del ruolo.

Ma vediamo per la cerimonia in chiesa come dovranno comportarsi i genitori ed i parenti/amici:
Quindici minuti prima dell’inizio della cerimonia, neo papà assieme a padrino e fotografo dovranno trovarsi davanti alla chiesa, per ricevere nonni, zii e amici.


La neo mamma assieme alla madrina e, ovviamente al pargolo, dovranno arrivare circa 5/10 minuti prima della cerimonia.


Starà ai genitori scegliere la modalità del rito assieme al parroco (un po' come avviene per i matrimoni in chiesa).

Il battesimo non richiede un gran numero di invitati: 

Oltre ai genitori, ci saranno, ovviamente, padrino e madrina, i nonni, gli zii di primo grado del bambino, i loro figli e chi è veramente vicino alla famiglia ed al piccolo.
Il numero giusto, da non superare, è di 25/30 persone. Dopo la cerimonia, gli invitati, seguiranno la famiglia nel luogo del rinfresco o della merenda.

L'intimità della cerimonia, data dal numero limitato di partecipanti, può portare la coppia a optare per il rinfresco in casa. 

Aperitivo con torte di verdura servite a cubetti, piccoli piattini di pasta fredda, pasticcini, spumante o champagne e, immancabile, la torta. 
Si prediligerà l'aperitivo se il battesimo avverrà di pomeriggio. Se, al contrario, la cerimonia sarà al mattino si preferirà un pranzo seduti.

Il bon ton insegna che è assolutamente vietata la cena, in quanto il festeggiato, quindi il piccolo, potrebbe risentire dei lunghi orari fuori casa.

Vietatissimo, anche, affittare ville, palazzi, castelli e catering!

Se non sceglierete il ricevimento casalingo, sarà bene prediligere una struttura che preveda una sala piccola e possibilmente riparata, privata. Visto il contenuto numero di commensali, è probabile che il ristorante ospiti altri clienti. Quindi, se non vorrete ricadere nella bolgia, scegliete accuratamente il ristorante o ancora meglio l'agriturismo.

I doni dovranno essere consegnati prima della torta. I genitori del festeggiato li apriranno ringraziando tutti!

Questi, poi consegneranno le bomboniere. Dei piccoli sacchettini contenenti confetti, risulteranno molto eleganti e piacevoli. Confetti che potranno essere rosa, azzurri o bianchi. Se si sceglieranno i confetti bianchi, si potranno aggiungere dei piccoli tondini di zucchero colorati. Anche le caramelline di zucchero potranno risultare fini e molto carine! 


Mi raccomando, bisogna non scordare di donare le piccole bomboniere, anche a chi non non ha avuto modo di presenziare alla festa ma, ha inviato un regalo.

Ora parliamo di abbigliamento!

Da evitare assolutamente il trucco sgargiante e pesante. Le parure ingombranti lasciamole a casa e optiamo per una collana di perle, fine ed elegante.

Giacca e cravatta  per gli uomini e tailleur o vestito per le donne.
Evitate anche tacchi vertiginosi!

Il festeggiato, sarà al centro dell'attenzione! Mai rinunciare a copertine di pizzo e cuffiette, soprattutto se sono eredità di nonne e bisnonne.


Come tutti sappiamo esiste la lista di battesimo. Comodissima, come poi la lista nozze, per non cadere in crocefissi su catena o orrende spille con immagini di santi e vergine.

Per quanto riguarda gli inviti, dovranno essere spediti 20/25 giorni prima dell'evento Rammentate la telefonata di conferma che dovrà avvenire 10 giorni prima della cerimonia. 

Per il resto...che la festa sia religiosa o semplicemente mondana, auguri, auguri ai nuovi genitori ed ai piccoli principi e principesse di casa!

Nessun commento:

Posta un commento